occhi di gatto

Oggi Ocarina ascolta #33 Occhi di Gatto

Oh Oh Oh Occhi di gatto
Oh Oh Oh Occhi di gatto
è questo il nome del trio compatto
son tre sorelle che han fatto un patto

Inizia così il ritornello della sigla italiana dei uno dei cartoni animati più amati di sempre Cat’s Eye – Occhi di Gatto. Prodotto in Giappone tra il 1983 e il 1985, diviso in due stagioni con 73 puntate in tutto, il cartoon è un adattamento al famoso manga (con più di 18 mila copie vendute) ”Cat’s Eye” di Tsukasa Hōjō.

La serie animata venne trasmessa in Italia nel 1985 e riscosse subito un grandissimo successo. Nel 1997 è stato inoltre realizzato un lungometraggio omonimo.

Chi era bambina e bambino negli anni ’80 si ricorderà senz’altro delle rocambolesche peripezie delle sorelle Sheila, Kelly e Tati, “tre ragazze bellissime” e “ladre abilissime”, come le definiva l’immortale sigla.
Dedite al furto di quadri di valore, il trio era in realtà alla ricerca della vasta collezione del loro scomparso padre Michael Heinz, a lui sottratta dai nazisti. A complicare le cose, e a rendere la storia più frizzante e maliziosa, lo scontro con Matthew, poliziotto imbranato che dà ostinatamente la caccia alla banda “Occhi di gatto”, senza capire che in realtà una di loro è la sua fidanzata Sheila.

A questo punto non ci resta che ascoltare nuovamente la mitica sigla di Occhi di Gatto, cantata da Cristina d’Avena, con un ritornello indimenticabile e un ritmo molto orecchiabile e divertente anche per i bambini di oggi.