Free ShipmentWarranty 24 monthsMade in Italy

Tag Archives: eventi bambini

cave

Il fine settimana di Ocarina #43 – Festival “Tones on the Stones 2017”

Cave di pietra e canyon scavati dal ghiaccio, sono i palcoscenici di Tones on the Stones 2017, un festival giunto alla 11° edizione che si tiene a Trontano (Vb) dal 9 al 23 luglio. Si tratta di una manifestazione unica al mondo per le sue ambientazioni naturali e mozzafiato: la spettacolare cava di beola grigia di Trontano sui monti dopo il lago maggiore, scavata dall’infaticabile lavoro dell’uomo e le formazioni rocciose degli Orridi di Uriezzo, modellate dalla forza incessante di ghiaccio e acqua.

Artisti di fama internazionale calcheranno questi palcoscenici suggestivi con performance in grado di soddisfare i gusti degli spettatori di ogni età, quest’anno con un occhio di riguardo per giovani e giovanissimi, grazie a Nextones e Tones on the Stones KIDS. 

Nextones è una sezione all’interno del festival, dedicata alle arti digitali e alla musica elettronica che il prossimo 22 luglio porterà fra le rocce della cava la première italiana dello show Lumière III a cura dello stimato artista tedesco Robert Henke. Quest’ultimo è famoso al grande pubblico, oltre che per le sue opere presso Tate Modern, Centre Pompidou, MoMA PS1 e presentate nei più importanti festival e spazi d’arte contemporanea, anche per aver rivoluzionato l’approccio alla musica elettronica, sia per la produzione che per l’aspetto performativo, progettando, nel lontano 1999, il software Ableton Live.

Nell’edizione del Festival di quest’anno è prevista inoltre una sezione dedicata ai più piccoli, ispirata dal protocollo di intesa tra Unicef e Uncem per la tutela dei diritti dei minori che risiedono in aree di montagna a rischio spopolamento. Tones on the Stones Kids propone un weekend di attività pensate e realizzate per i bambini e le loro famiglie che comprendono spettacoli, laboratori e percorsi performativi a contatto con la natura e che si terranno all’interno del vero “giardino glaciale” composto da canyon spettacolari.

All’intero del ricco programma della manifestazione, per questo fine settimana  vi segnaliamo due appuntamenti per i più piccoli:

– Sabato 15 luglio, alle ore 21.00, presso il Foro Boario di Crodo “Hänsel und Gretel” Un’opera romantica in tre atti di Engelbert Humperdinck su libretto di Adelheid Wette. Tratta dalla fiaba omonima dei fratelli Grimm.

– Domenica 16 luglio alle ore 10.00, 12.00, 15.00 e 17.00, presso gli Orridi di Uriezzo si terranno laboratori e performance. A ispirare e a tessere la drammaturgia del percorso animato saranno le antiche fiabe delle montagne ossolane, già raccolte nel libro di Paolo Crosa Lenz, “Leggende delle Alpi”.

musica

Il fine settimana di Ocarina #25 – I racconti de le Quattro Stagioni

Per questo sabato vi segnaliamo uno spettacolo imperdibile rivolto soprattutto ai bambini piccoli e alle loro famiglie dal titolo “I Racconti de le Quattro Stagioni”. L’evento andrà in scena a Trieste presso il Salone delle Poste ed è organizzato nell’ambito della nona edizione del Festival di Musica per Bambiniinaugurato la scorsa settimana e promosso da Casadellamusica / Scuola di Musica 55 di Trieste.

“I Racconti de le Quattro Stagioni” è uno spettacolo – concerto basato sulle celeberrime musiche di Antonio Vivaldi, eseguite dall’Orchestra da Camera del Friuli Venezia Giulia, con un direttore d’eccezione: il Maestro Glauco Bertagnin nella veste di direttore e violino solista. A condurre lo spettacolo le voci narranti di Ornella Serafini e Leonardo Zannier.
I brani più famosi de “Le Quattro Stagioni” risuoneranno nel prestigioso Salone delle Poste, appena restaurato. Le musiche di Vivaldi hanno scandito i concerti di tutto il mondo per secoli e sono nell’immaginario di ogni ascoltatore.

L’intento è quello di invitare i piccoli ma anche i grandi curiosi a lasciarsi trasportare all’ascolto dei “racconti” musicali, guidati da una favolosa bacchetta – Glauco Bertagnin è tra i più celebrati direttori vivaldiani – e dalle voci narranti di Ornella e Leonardo. Al termine del concerto è possibile visitare il Museo Postale e telegrafico della Mitteleuropa.

Ma gli appuntamenti previsti dal ricco e variegato programma del Festival di Musica per Bambini non finiscono qui. “Raccontare, immaginare la musica” è il tema di quest’anno che mette in risalto la relazione che la musica riesce a instaurare con i diversi strumenti narrativi come la parola, l’immagine, il gesto, l’azione, il segno, la figura. Gli spettacoli-concerto si rivolgono sia alle famiglie sia ai bambini dei nidi e delle scuole dell’infanzia e primarie, mentre agli insegnanti è dedicato un seminario sul tema. 

Il festival si concluderà il 18 aprile. Qui è possibile scaricare il programma completo.

paesaggio sonoro

Il fine settimana di Ocarina #24 – Museo del Paesaggio sonoro “Ascoltare prima di guardare!”

Con l’arrivo della primavera, il Museo del Paesaggio Sonoro di Riva presso di Chieri (TO) torna in vita con i suoi curiosi strumenti e oggetti musicali. Domenica 5 marzo alle 15,30 è in programma il primo appuntamentoAscoltare prima di guardare!”un itinerario dedicato a tutti i bambini, per ascoltare e scoprire quanti bizzarri oggetti possono dar vita alla musica.

Il museo, unico nel suo genere sul territorio nazionale, non è una semplice esposizione di strumenti musicali, ma una vera immersione in un mondo di suoni che si lasciano attraversare e vivono nella memoria. Il percorso espositivo attuale prevede  circa un migliaio di oggetti ed è stato suddiviso in sale concettualmente organiche e tematiche.
Si parte dalla sala ‘900, per proseguire nella sala del suono e dell’ambiente, della comunità, del gioco, sino ad arrivare a quella della transizione: un percorso alla scoperta di suoni nuovi e soprattutto inaspettati.
L’interazione con il visitatore ed il potenziale evocativo dei suoni sono due degli elementi fondamentali utilizzati nella realizzazione dell’allestimento.

Una delle finalità principali del Museo è proprio quella di  avvicinare i più piccoli alla variegata possibilità di fare musica, anche attraverso oggetti costruiti con materiali molto semplici. A tal proposito il Museo organizza anche laboratori didattici e visite specifiche per scuole.

Di seguito i prossimi appuntamenti pensati per i bambini:
domenica 5(ore 15.30) Ascoltare prima di guardare“, un itinerario dedicato a tutti i bambini, per ascoltare e scoprire quanti bizzarri oggetti possono dar vita alla musica; 

domenica 19 marzo (ore 15.30) Silenzio! Si fa rumore“, per dare vita a una “improbabile orchestra”, capace di interpretare i rumori, durante la narrazione della fiaba “I musicanti di Brema”; 

domenica 2 aprile(ore 15.30) A tavola con la contessa”, un banchetto con le ricette più saporite per grandi e bambini; 

domenica 9 aprile (ore 15.30) Il bosco incantato”, per disegnare l’arte all’interno del museo. E ancora , 

 domenica 28 maggio (ore 15.30) “I pazzi strumenti del dottor Domenico” narrazione sonora. 

Per informazioni sulle attività: Società Cooperativa Theatrum Sabaudiae Torino, tel. +39 011 5211788

Il museo è aperto da marzo a novembre tutte le domeniche dalle 15 alle 19 (ultima visita ore 18).

FLA_2017

Il fine settimana di Ocarina #22 – Firenze Libro aperto

Questo fine settimana non possiamo proprio mancare alla prima Edizione della Fiera del Libro che si terrà a Firenze (Padiglione Spadolini – Fortezza da Basso), da domani venerdì 17 a domenica 19.

Si tratta del  primo importante appuntamento per l’editoria organizzato nel capoluogo toscano a cui sono stati invitati tutti gli editori nazionali.
Numerosi gli eventi in programma: presentazioni di libri, incontri con autori, laboratori e perfino spettacoli e concerti.

E’ prevista un’intera area dedicata ai ragazzi e bambini, che sarà curata da Teresa Porcella e dall’associazione culturale SciogliLibro e che ospiterà per tutti e tre i giorni del Festival eventi di altissima qualità.

Partiamo dalle presentazioni di libri per l’infanzia che avranno come ospiti alcuni degli autori più importanti del settore, come Domenico Barillà, Fabio Geda, Federico Taddia, Sara Marconi, Patrizia Rinaldi, ecc. e  illustratori come Pep Montserrat, Otto Gabos, Tuono Pettinato, Arianna Papini, Sophie Fatus, Fuad Aziz, Simone Frasca.

In programma anche molti laboratori d’arte, musica e illustrazione dedicati a bambini ed ai loro genitori. Di seguito vi segnaliamo i laboratori rivolti ai bambini più piccoli (3-6 anni):

* MI DISEGNI UN PICCOLO PRINCIPE? Laboratorio di lettura e illustrazione a cura di Scioglilibro BABALIBRI Per bambini di 3-5 anni

* ANCHE GLI ALBERI HANNO UNA VITA Laboratorio d’illustrazione con Francesca Pirrone TERRA NUOVA Per bambini di 3-6 anni

* SOLE E MARE Laboratorio di lettura e arte con Fuad Aziz MATILDA Per bambini di 3-16 anni.

Ricca anche la selezione di spettacoli e concerti, molti dei quali sono adatti anche ai bambini in età prescolare:

* LA LEPRE PAZZA Racconto teatrale interattivo con Giuliana Piroso ISOTS-LIBRI VOLANTI Per bambini 3-6 anni

* NOTTE E GIORNO Incontro con musica e immagini dal vivo con l’autrice Teresa Porcella e con l’illustratrice Sophie Fatus FRANCO COSIMO PANINI Per bambini di 3-6 anni

* BUCHI, BACI, MANI, VOCI Spettacolo di musica e immagini con Teresa Porcella FRANCO COSIMO PANINI Per bambini di 4-7 anni e famiglie

* LA FAMIGLIA ROCCAROLLA Concerto Rock per bambini con Marco Morandi e Matteo Giannetti Per bambini e ragazzi di 3-10 anni.

Infine, fuori del Programma Ragazzi, vi segnaliamo per sabato 18 alle 18,00 la performance musicale di Vinicio Capossela che sicuramente piacerà anche ai piccini. Il cantautore omaggerà Modigliani insieme a Maurizio Bellandi, autore di “Amedeo Modigliani. Le pietre d’inciampo”(Sala Musica Spazio Orchidea)

Qui è possibile scaricare il Programma Ragazzi e il Programma Completo della manifestazione

L’ingresso alla fiera è di € 10

Bambini fino a 11 anni: ingresso gratuito. Ragazzi da 12 anni a 17 anni: ingresso 5 euro. Abbonamento per i tre giorni: 20 euro (presentando la tessera coop: 18 euro)

170207_esopo

Il fine settimana di Ocarina #21 – Le favole di Esopo al Teatro Furio Camillo

Questo fine settimana andiamo a Roma, al Teatro Furio Camillo dove domenica 12 febbraio, alle 11,00, va in scena lo spettacolo con musica dal vivo “Esopo tra favola e musica… la storia continua”, a cura di Fabio Angelo Colajanni e di Salvatore Schembari con il Millennium Ensemble

Una voce narrante racconterà le favole di Esopo che, seppure antichissime sono molto attuali e divertono ancora oggi grandi e piccini. Degli acquerelli aiuteranno a comprendere l’evolversi dei racconti che saranno accompagnati da un quintetto di fiati classico: flauto, oboe, clarinetto, corno e fagotto. 

I bambini avranno quindi l’opportunità di esplorare il mondo della musica classica imparando a riconoscere gli strumenti musicali attraverso un linguaggio semplice, efficace e comprensibile a tutti, ricco di colori e suoni onomatopeici.

Le favole presentate saranno: La rane e il bue, La volpe e il taglialegna, La zanzara e il leone.

Lo spettacolo rivolto ai bambini anche piccolissimi è inserito nella rassegna teatrale “Le Domeniche dei Bambini” che si tiene ogni domenica mattina che propone spettacoli adatti a tutta la famiglia con musicisti, giocolieri, prestigiatori e clown che appassionano i più piccoli

Segnalaci anche tu il tuo evento inviando una mail a: camilla@ocarinaplayer.com

Che-i-grandi_7

Il fine settimana di Ocarina #20 (3-4-5 febbraio)

Questo fine settimana andiamo in gita a Torino, dove tra teatri, musei, parchi e molte iniziative pensate per bambini e famiglie, c’è sicuramente molto da divertirsi.

Domenica il primo appuntamento imperdibile al Teatro Vittoria della rassegna di teatro musicale: Raccontami una nota. Favole musicali per famiglie. Si tratta di una iniziativa organizzata dall’Unione Musicale di Torino, con in programma sei spettacoli che si terranno sei domeniche pomeriggio e che hanno l’obiettivo di avvicinare i più piccoli alla musica classica, emozionandoli attraverso le avventure di baroni, principi e imperatori, personaggi strampalati e compositori immortali. La musica sarà la vera e propria protagonista degli spettacoli, in un intreccio di suoni, parole, immagini, video, danza…

Domenica il primo appuntamento alle 16,00 con PLOF, liberamente ispirato a “Il trattamento Ridarelli” di Roddy Doyle. Uno spettacolo pensato per i bambini comico e spiazzante, un’autentica esplosione di allegria dove si intrecciano dialoghi irrazionali, personaggi improbabili, musiche tutte da scoprire. “Chi siano i Ridarelli nessuno lo sa. Nessuno sa esattamente come siano fatti perché nessuno, o quasi, li ha mai visti. No, il loro “trattamento” non consiste nel solleticare le vittime fino a farle morire di risate; ha invece a che fare con la cacca: pestare un’abbondante popò di cane è la giusta punizione che i Ridarelli infliggono agli adulti che puniscono i bambini senza ragione.”

Diventata ormai una Onlus leader nell’organizzazione di concerti di musica classica, l’Unione Musicale di Torino, ha deciso da qualche anno di rivolgere sempre più le sue attività ai giovanissimi. Ecco allora, accanto alla programmazione istituzionale di concerti e alla nutrita programmazione per le scuole, diverse iniziative per bambini che tanto successo hanno incontrato nella scorsa stagione.

Oltre a “Raccontami una nota”, torna da febbraio Ateliebebè. Primi suoni con mamma e papà, format con cadenza mensile, la domenica mattina, per bimbi da 0 a 24 mesi. Stesso ritmo e stesso giorno per il nuovo laboratorio Noteingioco. Divertirsi con la musica, per i bambini dai 18 ai 36 mesi, ideale prosecuzione del percorso di avvicinamento alla musica di Ateliebebè.

Qui è possibile consultare il programma completo delle iniziative per bambini.
la_via_dei_pastori_-_particolare_di_un_banco-_napoli

Il fine settimana di Ocarina #16 (22-25 dicembre)

Quest’anno Ocarina trascorrerà le feste di Natale a Napoli. Perché? La risposta è semplice, non esiste posto più bello dove trascorrere il Natale con tutta la città che in questi giorni si accende con mercatini, presepi e tanti eventi, molti dei quali dedicati anche ai bambini.

 

Prima tappa obbligatoria è sicuramente a Spaccanapoli, San Gregorio Armeno, la strada conosciuta in tutto il mondo per i presepi e per le botteghe artigiane che si dedicano alla creazione della Natività. Dopo un giro ai mercatini natalizi e anche una sosta alla tradizionale fiera di San Biagio in via San Biagio dei Librai, Ocarina ha in programma una 4 giorni di concerti di musica classica, molti dei quali gratuiti, che si terranno nelle chiese e nei luoghi più belli di Napoli.

Iniziamo stasera, giovedì 22 dicembre alle 21,00, con il bellissimo concerto di Natale al Teatro San Carlo in favore dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Santobono. Il concerto si chiama Natale in jazz e prevede la partecipazione della Big Barra Band con Paul Gaspar, trombettista e pianista di fama internazionale nonché direttore, compositore, arrangiatore e tromba solista della Big Barra Band. Al concerto parteciperà anche il Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo diretto da Stefania Rinaldi. L’evento avrà prezzi molto accessibili: 10, 15 e 25 euro.

Per il fine settimana sono in programma anche altri appuntamenti che permetteranno di ascoltare grande e buona musica classica; ve ne segnaliamo alcuni:

Giovedì 22 dicembre 2016, ore 20.00, presso la Chiesa dell’Ascensione a Chiaia, piazzetta Ascensione, si esibisce il Coro Polifonico Luna Nova. Le musiche di S. Alfonso de’ Liguori, Saint-Saëns, Willcocks, Haendel-Mason, Adam, Leontovich, Woodward –

Venerdì 23 dicembre 2016, ore 20.00, Chiesa di Santa Caterina a Formiello piazza Enrico de Nicola, 49, Napoli – Coro Mysterium Vocis – Musiche di Hans Leo Hassler,P. Nenna, Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, D. De Risi,R. Di Marino, G. Longobardi, László Halmos, G. Panariello – Ingresso libero

Venerdì 23 dicembre 2016, ore 20.00, Chiesa di Sant’Eligio Maggiore, via Sant’Eligio,Napoli – “Musica nei Luoghi Sacri”, Coro Vocalia e Orchestra Discantus Ensemble – Musiche di G. Holst, J. Rutter – ore 19 visita guidata gratuita – Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, (informazioni)

Domenica 25 dicembre 2016, ore 20.00, Duomo di Napoli, concerto natalizio dei Cantori di Posillipo – Ingresso libero

schiaccia-noci2

Il fine settimana di Ocarina #15 (17-18 dicembre)

Per Ocarina questo fine settimana sarà lungo e denso di appuntamenti all’insegna del Natale, in giro per Italia. Meno male che ha le ali!

Sabato 17 dicembre alle 16,00 arriverà a Milano all’Auditorium Fondazione Cariplo per assistere al 10° appuntamento della rassegna Crescendo in musica. La compagnia LaVerdi metterà in scena una versione per bambini dello Schiaccianoci. Una bellissima avventura musicale con LaVerdi che unisce la passione per la musica all’apprendimento e al divertimento, senza limiti di età. 

La seconda tappa è a Firenze, presso la libreria Clichy, nuovo punto vendita di Ocarina. Una giornata di festa per brindare alla chiusura annuale della programmazione culturale della libreria, con incontri, sconti e tante sorprese. Alle ore 17 si tiene la presentazione del libro “Carlo Monni. Balenando in burrasca” a cura di Pilade Cantini (Edizioni Clichy). Interviene Anna Meacci. Alle ore 19 seguirà la presentazione di “Il Salvatori 2017. Il dizionario della canzone” di Dario Salvatori (Edizioni Clichy). Alcuni autori di Edizioni Clichy saranno presenti per firmare le copie dei loro libri. Durante la giornata sconti speciali sul catalogo Clichy e brindisi per tutti!

L’ultimo appuntamento del sabato è a Napoli dove alle 20.00 sarà messo mi scena il Canto di Natale di Charles Dickens, presso la basilica inferiore dei Santi Severino e Sossio. Una storia che tocca le corde del cuore di grandi e piccini, in grado di evocare la magia del Natale.

Domenica 18 dicembre Ocarina volerà invece a Bologna, all’Opificio Golinelli, per l’appuntamento del Natale Astrofisico.

Un appuntamento per il pubblico di tutte le età all’insegna dell’esplorazione spaziale, laboratori ed exhibit di astrofisica, spettacoli celesti all’interno del planetario, letture animate sui temi dell’astronomia e del Natale. L’evento, rivolto a bambini, ragazzi e adulti, è a cura di Fondazione Golinelli, in collaborazione con INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna e Associazione SOFOS.

Il programma prevede diversi appuntamenti adatti a bambini di tutte le fasce di età:

Movimenti planetari  [2-3 anni]
Attraverso un percorso motorio, in un’ambientazione stellare, i partecipanti ricreano con il corpo alcuni movimenti planetari, imparano a conoscere e a sperimentare con i loro sensi alcune caratteristiche peculiari dei pianeti del nostro sistema solare

Letture sotto l’albero [2-5 anni]
Angolo della lettura di libri illustrati sui temi dell’astronomia e del Natale

Il piccolo astronomo [4-6 anni]
Dopo un’affascinante esplorazione di astri e pianeti all’interno del planetario, i bambini costruiscono, con materiali colorati di varia natura, personalissimi pianeti che potranno appendere sull’albero di Natale

Extraterrestri!  [7-13 anni] 
Immaginando di trovarci su diversi pianeti, scopriamone le caratteristiche chimico-fisiche come la gravità, l’atmosfera, le radiazioni, la temperatura, la presenza o meno di acqua e costruiamo, in maniera creativa, l’identikit dei suoi ipotetici abitanti. Il laboratorio è accompagnato da una suggestiva immersione all’interno del planetario alla ricerca della vita extraterrestre

Vita nello spazio [da 14 anni e adulti]
Perché i tardigradi e la spirulina interessano gli astronauti? I primi perché hanno sorprendenti caratteristiche di resistenza agli stress e ai raggi x e pertanto sono stati selezionati come modello di organismi pluricellulari da impiegare per esperimenti nello spazio. La spirulina invece è coltivata dagli astronauti della Stazione spaziale internazionale per trarne nutrimento e ossigeno e per osservare quali sono le reazioni di tale organismo in assenza di gravità. Il laboratorio permette di sperimentare e avere informazioni sulle caratteristiche e utilità di tardigradi e spirulina.

Per le famiglie che partecipano alle attività e ai laboratori sono disponibili due percorsi espositivi a fruizione libera:

Astroshow [per tutti]
Un’esposizione di exhibit, dimostrazioni e postazioni interattive sul mondo dell’astrofisica: dall’osservazione dei pianeti con telescopi professionali, a simulazioni e app sulle differenti gravità sui pianeti del sistema solare, installazioni di suoli alieni, incontri sui cibi usati nelle missioni spaziali
ore 16>19 (inizio repliche: 16, 16.30, 17, 17.30, 18, 18.30) [per tutti]
Visite guidate agli spazi di Opificio Golinelli

L’ultima tappa di domenica sarà a Roma al Teatro San Carlino, il Teatro dei Burattini della Capitale dove è in scena Il soldatino di stagno uno spettacolo incantato in cui la fantasia fa da maestra. Una storia d’amore di Natale con danzatori, attori, giocattoli e musica dal vivo dove Attori”veri” scompaiono quando i burattini “finti” prendono vita e, dopo lo spettacolo, Babbo Natale riceve le letterine dei bambini. L’ambientazione è quella di una casa comune che il pubblico dei bambini può riconoscere come propria; la suggestione della finzione che diventa realtà è resa fortissima dal suono del sassofono e della batteria suonate dal vivo.

Suoni e rumori servono per dare voce ai giocattoli che prendono vita di notte quando i suoni e i rumori della vita vera si spengono per dare respiro ai sogni fantastici.
Lo Spettacolo è adatto a tutta la famiglia, particolarmente adatto ai bambini dai 2 anni in su.

titolo-la-bella-e-la-bestia

Il fine settimana di Ocarina #14 (8-11 dicembre)

Dopo aver viaggiato in lungo e in largo l’Italia, questo ponte dell’immacolata Ocarina ha deciso di restare a casa per godersi la sua città ed i bellissimi eventi che saranno proposti nei prossimi giorni. Ecco due di appuntamenti che si terranno a Firenze e a cui sicuramente parteciperemo…speriamo di incontrarvi lì!

1- Per la rassegna “Favole sotto le stelle al Museo FirST, giovedì 8 dicembre si tiene l’evento “La luna e le fasi perdute”.
La Luna ha preso il raffreddore! Le gira la testa e starnutisce così forte che perde… la fase! Ma quanti guai sulla Terra con la Luna sfasata! Riusciranno le costellazioni a trovare le fasi perdute, sotto la guida del Gatto delle Stelle?
Primo turno alle ore 15.00 – Planetario per famiglie (bambini dai 6 anni); alle ore 16.00 Laboratorio di Natale.
Secondo turno alle ore 16.15 – Planetario per famiglie (bambini dai 6 anni) – ore 17.15 Laboratorio di Natale.
Biglietti
€ 7.50 adulti, € 5.00 bambini, € 9.00 bambini per Planetario + laboratorio. Prenotazione consigliata. Per info e prenotazione: tel. 055 23 43 723. Museo FirSt scienza e tecnica, via Giusti 29 Firenze

Domenica 11 dicembre la rassegna “Favole sotto le stelle al Museo FirST” continua con lo spettacolo “Col naso all’insualle ore 15,00 e alle 15,45 per i piccoli dai 3 ai 6 anni.
In volo, per riconoscere i pianeti e, al tramonto, veder accendersi stelle e costellazioni.
Favola illustrata sul cielo a cui segue il gioco “A spasso tra le costellazioni!“
Biglietto ridotto a € 5.00 per tutti, adulti e bambini.

 2. I pupi di Stac con la bella e la bestia al Museo Stibbert
Giovedì 8 dicembre alle ore 15:30 e 17:30
presso il Museo Stibbert, i Pupi di Stac propongono il suo nuovo spettacolo “La bella e la bestia”. Ancora una vola la storica compagnia fiorentina attiva dal 1946 cedono alla tentazione di interpretare una fiaba celebre. Ovviamente nel loro stile e con l’introduzione di molta ironia e classiche situazioni burattinesche. Una versione, comunque, molto aderente alla storia più conosciuta. E’ stata  tenuta presente anche la toscanissima fiaba “Bellinda e il Mostro”.
Lo spettacolo si terrà all’interno del Museo Stibbert, che con la sua collezione di armature, spade, elmi, pugnali e abiti è perfetto per i bambini.

teatro-dei-colori

Il fine settimana di Ocarina #12 (27 novembre) Le domeniche da favola

Questo fine settimana andiamo in Abruzzo, perché il 27 novembre al Teatro dei Marsi di Avezzano inaugura la quinta edizione della rassegna “Le domeniche da favola”. L’iniziativa è organizzata dal Teatro dei Colori – Centro di produzione, ricerca e pedagogia nello spettacolo che per l’occasione annuncerà il riconoscimento per il 29° anno consecutivo da parte del MIBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – come struttura culturale professionale di ambito nazionale. Complimenti!

L’iniziativa, che nelle scorse stagioni è stata molto apprezzata dal pubblico, ha in programma tanti spettacoli per bambini e famiglie e prevede sei titoli, dai classici di Hans Christian Andersen, Esopo, Fedro, La Fontaine, Fratelli Grimm, ai racconti di altri continenti. Il 27 novembre si inaugura la rassegna con il “Brutto anatroccolo” (Teatro dei Marsi, ore17.00) che sarà portato in scena dal  Tib Teatro di Belluno. Lo spettacolo rivisiterà la celebre favola di Andersen, dando vita ad un’originale drammaturgia musicale che, pur raccontando la fiaba tradizionale, comporrà le esperienze personali dei protagonisti con le migliori canzoni del pop italiano.

Nella rappresentazione teatrale si parla del bisogno d’amore negato, della scoperta di sé stessi, della bellezza che c’è in ognuno, fino al volo finale del bellissimo cigno. E’ quindi una spinta a mutare lo sguardo in qualcosa di nuovo che sappia vedere la bellezza nascosta, in ogni persona, riconoscendo e accogliendo il bisogno di amore altrui.

“Le domeniche da favola” proseguiranno poi il 18 dicembre con “Il tenace soldatino di stagno” (La Fontemaggiore di Perugia); il 15 gennaio 2017 con “Mulan e il drago” (Teatro dei Colori di Avezzano); il 29 gennaio con “Le favole della saggezza” (I teatrini di Napoli); il 12 febbraio “I musicanti di Brema” (Le Giravolte di Lecce) e, infine, il 5 marzo con “Simbad il viaggiatore” (Bottega gli apogrifi di Foggia).

Le attività si svolgeranno con il contributo del Comune di Avezzano, dell’Assessorato alla Cultura e dell’Ufficio Teatro e avranno rapporti istituzionali con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Regione Abruzzo.

Da non perdere 😉