Free ShipmentWarranty 24 monthsMade in Italy

Tag Archives: eventi

Funk-Off

Ocarina consiglia # I migliori eventi per Capodanno

Ci siamo quasi, mancano solo 24 ore prima di iniziare a festeggiare l’arrivo del 2017. Quest’anno Ocarina lo farà ad Umbria Jazz Winter

Gli appassionati di musica jazz, potranno trascorrere l’ultimo dell’anno a Orvieto dove dal 28 dicembre al 1 gennaio si tiene la  la 24esima edizione del festival internazionale. La rassegna è senz’altro un’occasione per apprezzare artisti e musicisti jazz provenienti da ogni parte del mondo che si esibiscono nell’incantevole scenario di festa della cittadina umbra. I concerti saranno organizzati nei bellissimi palazzi storici del centro, mentre all’aperto si terranno numerosi eventi paralleli, esibizioni in strada e molto altro ancora. Nel programma del 31 dicembre, figurano nomi di rilievo internazionale, con un’importante centralità per il jazz tricolore. Tra gli artisti italiani si esibiranno il musicista  Paolo Fresu e Gaetano Curreri, voce e leader degli Stadio, che dedicheranno il loro show al “jazz di Lucio Dalla e Fabrizio De Andre'”. Con loro, anche Raffaele Casarano e Fabrizio Fascini.

Tra gli appuntamenti da non perdere per i bambini vi segnaliamo la street parade della band toscana Funk Off che suoneranno per le strade della città di Orvieto a partire dalla mattina, con repliche fino alla sera.

Per chi non ha in programma l’Umbria, Ocarina ha perlustrato lo stivale alla ricerca dei migliori eventi dedicati ai bambini ma anche ai loro genitori per la notte di San Silvestro.

Milano – il 31 dicembre al Teatro Leonardo torna a grande richiesta “Magic Shadows”, lo spettacolo dei Catapult che ha affascinato il pubblico italiano nella ultime due stagioni teatrali. Le famiglie potranno così dimenticare per un’ora e mezza il mondo reale, lasciandosi trasportare oltre i confini di spazio e tempo, in una dimensione popolata da fate e sogni fantastici. Formidabili ballerini daranno vita a figure apparentemente impensabili con dei semplici giochi di luci/ombre: e così nel buio ecco apparire, come per magia, un elicottero, un castello, un fiore o un pinguino.

Torino – va in scena il Concerto di Si be-bolle, alla Casa del teatro dei Ragazzi. Un eccentrico pianista si presenterà sul palco con l’emozione e la tensione delle grandi occasioni. Finalmente, dopo anni di studi, potrà esibirsi davanti a un pubblico in un vero teatro. Ma l’imprevisto è in agguato e tra improbabili incidenti, incontri fortuiti e veri e propri colpi di scena, le cose non andranno proprio come programmato. Un vero e proprio concerto, costellato dalla danza di una sognante miriade di bolle di sapone di ogni forma e dimensione. A seguire l’attore Francesco Giorda conduce il pubblico in un gioco coinvolgente attraverso numeri di equilibrismo, sketch di improvvisazione e pura clownerie. Alla fine brindisi di Mezzanotte.

Bologna – presso Il Teatro Duse è in programma un Capodanno 2017 davvero speciale: lo show The Chinese Acrobatic Circus of Henan, proposto dalla compagnia The China Acrobatic Troupe. I talentuosi artisti del gruppo circense proporranno uno spettacolo fatto di acrobazie, contorsionismo e prove circensi al limite dell’impossibile. The China Acrobatic Troupe si esibirà con il suo show bolognese dal 29 Dicembre al 1° Gennaio, con serata speciale il 31 Dicembre e nel pomeriggio del 1° dell’anno.

Firenze – sono in programma festeggiamenti all’aperto in formato famiglia: in piazza dell’Isolotto, si festeggia con animazione e musica con La Scena Muta, che suonerà già dal pomeriggio, in modo che i bambini più piccoli possano andare a letto presto senza rinunciare ai festeggiamenti. E poi in piazza Bartali dove si aspetta la mezzanotte con il Cirk Fantastik. Sarà possibile assistere a spettacoli di circo e giocolieri, nonché artisti che gireranno su incredibili trampoli e spettacoli di marionette. Dalle 18.30 in poi tutti sono benvenuti nel mondo delle Mille e una notte: bar lenticchie e chill out! Nella piazza dei sogni e delle più strabilianti fantasie, strani personaggi ed emozionanti performance, suggestivi spazi di spettacolo, teatrini emozionali e allestimenti di eco-design! . L’ingresso gratuito, è necessaria la prenotazione sul posto.

Roma – le famiglie potranno aspettare la mezzanotte del 31 dicembre al Teatro delle Marionette degli Accettella con lo spettacolo C’est Magnifique. Si tratta di uno show comico messo in scena dalla Compagnia Circo in Valigia con acrobazie aeree, abilità musicali, pupazzi di gommapiuma e giocolerie emotive. E’ uno spettacolo di Clown, o meglio, con tre Clown che danno i numeri … e a proposito di numeri: una sega musicale, un organetto diatonico, un cerchio aereo, sei palline rimbalzine, un paio di scarpe da tip-tap, un ukulele, una tela aerea di cinque metri, quattro pupazzi, due cucchiai da minestra, cinque cappelli da manipolazione, tre sedie e tre valigie di pelle … tutto in 60 minuti, in un continuo folle gioco e cambi di scena! E’ previsto inoltre un piccolo buffet, mentre a mezzanotte ci saranno brindisi e fuochi d’artificio. Prezzo unico biglietto: €. 20,00

Napoli – alla Galleria Toledo è in programma il Circo delle bolle di sapone della Compagnia Ribolle. Gli attori in scena racconteranno delle bellissime storie senza l’ausilio delle parole, mentre dei grandi artisti o dei macchinari particolari produrranno delle bolle di sapone di varie dimensioni.

la_via_dei_pastori_-_particolare_di_un_banco-_napoli

Il fine settimana di Ocarina #16 (22-25 dicembre)

Quest’anno Ocarina trascorrerà le feste di Natale a Napoli. Perché? La risposta è semplice, non esiste posto più bello dove trascorrere il Natale con tutta la città che in questi giorni si accende con mercatini, presepi e tanti eventi, molti dei quali dedicati anche ai bambini.

 

Prima tappa obbligatoria è sicuramente a Spaccanapoli, San Gregorio Armeno, la strada conosciuta in tutto il mondo per i presepi e per le botteghe artigiane che si dedicano alla creazione della Natività. Dopo un giro ai mercatini natalizi e anche una sosta alla tradizionale fiera di San Biagio in via San Biagio dei Librai, Ocarina ha in programma una 4 giorni di concerti di musica classica, molti dei quali gratuiti, che si terranno nelle chiese e nei luoghi più belli di Napoli.

Iniziamo stasera, giovedì 22 dicembre alle 21,00, con il bellissimo concerto di Natale al Teatro San Carlo in favore dei piccoli pazienti dell’Ospedale Pediatrico Santobono. Il concerto si chiama Natale in jazz e prevede la partecipazione della Big Barra Band con Paul Gaspar, trombettista e pianista di fama internazionale nonché direttore, compositore, arrangiatore e tromba solista della Big Barra Band. Al concerto parteciperà anche il Coro di Voci Bianche del Teatro di San Carlo diretto da Stefania Rinaldi. L’evento avrà prezzi molto accessibili: 10, 15 e 25 euro.

Per il fine settimana sono in programma anche altri appuntamenti che permetteranno di ascoltare grande e buona musica classica; ve ne segnaliamo alcuni:

Giovedì 22 dicembre 2016, ore 20.00, presso la Chiesa dell’Ascensione a Chiaia, piazzetta Ascensione, si esibisce il Coro Polifonico Luna Nova. Le musiche di S. Alfonso de’ Liguori, Saint-Saëns, Willcocks, Haendel-Mason, Adam, Leontovich, Woodward –

Venerdì 23 dicembre 2016, ore 20.00, Chiesa di Santa Caterina a Formiello piazza Enrico de Nicola, 49, Napoli – Coro Mysterium Vocis – Musiche di Hans Leo Hassler,P. Nenna, Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, D. De Risi,R. Di Marino, G. Longobardi, László Halmos, G. Panariello – Ingresso libero

Venerdì 23 dicembre 2016, ore 20.00, Chiesa di Sant’Eligio Maggiore, via Sant’Eligio,Napoli – “Musica nei Luoghi Sacri”, Coro Vocalia e Orchestra Discantus Ensemble – Musiche di G. Holst, J. Rutter – ore 19 visita guidata gratuita – Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, (informazioni)

Domenica 25 dicembre 2016, ore 20.00, Duomo di Napoli, concerto natalizio dei Cantori di Posillipo – Ingresso libero

schiaccia-noci2

Il fine settimana di Ocarina #15 (17-18 dicembre)

Per Ocarina questo fine settimana sarà lungo e denso di appuntamenti all’insegna del Natale, in giro per Italia. Meno male che ha le ali!

Sabato 17 dicembre alle 16,00 arriverà a Milano all’Auditorium Fondazione Cariplo per assistere al 10° appuntamento della rassegna Crescendo in musica. La compagnia LaVerdi metterà in scena una versione per bambini dello Schiaccianoci. Una bellissima avventura musicale con LaVerdi che unisce la passione per la musica all’apprendimento e al divertimento, senza limiti di età. 

La seconda tappa è a Firenze, presso la libreria Clichy, nuovo punto vendita di Ocarina. Una giornata di festa per brindare alla chiusura annuale della programmazione culturale della libreria, con incontri, sconti e tante sorprese. Alle ore 17 si tiene la presentazione del libro “Carlo Monni. Balenando in burrasca” a cura di Pilade Cantini (Edizioni Clichy). Interviene Anna Meacci. Alle ore 19 seguirà la presentazione di “Il Salvatori 2017. Il dizionario della canzone” di Dario Salvatori (Edizioni Clichy). Alcuni autori di Edizioni Clichy saranno presenti per firmare le copie dei loro libri. Durante la giornata sconti speciali sul catalogo Clichy e brindisi per tutti!

L’ultimo appuntamento del sabato è a Napoli dove alle 20.00 sarà messo mi scena il Canto di Natale di Charles Dickens, presso la basilica inferiore dei Santi Severino e Sossio. Una storia che tocca le corde del cuore di grandi e piccini, in grado di evocare la magia del Natale.

Domenica 18 dicembre Ocarina volerà invece a Bologna, all’Opificio Golinelli, per l’appuntamento del Natale Astrofisico.

Un appuntamento per il pubblico di tutte le età all’insegna dell’esplorazione spaziale, laboratori ed exhibit di astrofisica, spettacoli celesti all’interno del planetario, letture animate sui temi dell’astronomia e del Natale. L’evento, rivolto a bambini, ragazzi e adulti, è a cura di Fondazione Golinelli, in collaborazione con INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna e Associazione SOFOS.

Il programma prevede diversi appuntamenti adatti a bambini di tutte le fasce di età:

Movimenti planetari  [2-3 anni]
Attraverso un percorso motorio, in un’ambientazione stellare, i partecipanti ricreano con il corpo alcuni movimenti planetari, imparano a conoscere e a sperimentare con i loro sensi alcune caratteristiche peculiari dei pianeti del nostro sistema solare

Letture sotto l’albero [2-5 anni]
Angolo della lettura di libri illustrati sui temi dell’astronomia e del Natale

Il piccolo astronomo [4-6 anni]
Dopo un’affascinante esplorazione di astri e pianeti all’interno del planetario, i bambini costruiscono, con materiali colorati di varia natura, personalissimi pianeti che potranno appendere sull’albero di Natale

Extraterrestri!  [7-13 anni] 
Immaginando di trovarci su diversi pianeti, scopriamone le caratteristiche chimico-fisiche come la gravità, l’atmosfera, le radiazioni, la temperatura, la presenza o meno di acqua e costruiamo, in maniera creativa, l’identikit dei suoi ipotetici abitanti. Il laboratorio è accompagnato da una suggestiva immersione all’interno del planetario alla ricerca della vita extraterrestre

Vita nello spazio [da 14 anni e adulti]
Perché i tardigradi e la spirulina interessano gli astronauti? I primi perché hanno sorprendenti caratteristiche di resistenza agli stress e ai raggi x e pertanto sono stati selezionati come modello di organismi pluricellulari da impiegare per esperimenti nello spazio. La spirulina invece è coltivata dagli astronauti della Stazione spaziale internazionale per trarne nutrimento e ossigeno e per osservare quali sono le reazioni di tale organismo in assenza di gravità. Il laboratorio permette di sperimentare e avere informazioni sulle caratteristiche e utilità di tardigradi e spirulina.

Per le famiglie che partecipano alle attività e ai laboratori sono disponibili due percorsi espositivi a fruizione libera:

Astroshow [per tutti]
Un’esposizione di exhibit, dimostrazioni e postazioni interattive sul mondo dell’astrofisica: dall’osservazione dei pianeti con telescopi professionali, a simulazioni e app sulle differenti gravità sui pianeti del sistema solare, installazioni di suoli alieni, incontri sui cibi usati nelle missioni spaziali
ore 16>19 (inizio repliche: 16, 16.30, 17, 17.30, 18, 18.30) [per tutti]
Visite guidate agli spazi di Opificio Golinelli

L’ultima tappa di domenica sarà a Roma al Teatro San Carlino, il Teatro dei Burattini della Capitale dove è in scena Il soldatino di stagno uno spettacolo incantato in cui la fantasia fa da maestra. Una storia d’amore di Natale con danzatori, attori, giocattoli e musica dal vivo dove Attori”veri” scompaiono quando i burattini “finti” prendono vita e, dopo lo spettacolo, Babbo Natale riceve le letterine dei bambini. L’ambientazione è quella di una casa comune che il pubblico dei bambini può riconoscere come propria; la suggestione della finzione che diventa realtà è resa fortissima dal suono del sassofono e della batteria suonate dal vivo.

Suoni e rumori servono per dare voce ai giocattoli che prendono vita di notte quando i suoni e i rumori della vita vera si spengono per dare respiro ai sogni fantastici.
Lo Spettacolo è adatto a tutta la famiglia, particolarmente adatto ai bambini dai 2 anni in su.

titolo-la-bella-e-la-bestia

Il fine settimana di Ocarina #14 (8-11 dicembre)

Dopo aver viaggiato in lungo e in largo l’Italia, questo ponte dell’immacolata Ocarina ha deciso di restare a casa per godersi la sua città ed i bellissimi eventi che saranno proposti nei prossimi giorni. Ecco due di appuntamenti che si terranno a Firenze e a cui sicuramente parteciperemo…speriamo di incontrarvi lì!

1- Per la rassegna “Favole sotto le stelle al Museo FirST, giovedì 8 dicembre si tiene l’evento “La luna e le fasi perdute”.
La Luna ha preso il raffreddore! Le gira la testa e starnutisce così forte che perde… la fase! Ma quanti guai sulla Terra con la Luna sfasata! Riusciranno le costellazioni a trovare le fasi perdute, sotto la guida del Gatto delle Stelle?
Primo turno alle ore 15.00 – Planetario per famiglie (bambini dai 6 anni); alle ore 16.00 Laboratorio di Natale.
Secondo turno alle ore 16.15 – Planetario per famiglie (bambini dai 6 anni) – ore 17.15 Laboratorio di Natale.
Biglietti
€ 7.50 adulti, € 5.00 bambini, € 9.00 bambini per Planetario + laboratorio. Prenotazione consigliata. Per info e prenotazione: tel. 055 23 43 723. Museo FirSt scienza e tecnica, via Giusti 29 Firenze

Domenica 11 dicembre la rassegna “Favole sotto le stelle al Museo FirST” continua con lo spettacolo “Col naso all’insualle ore 15,00 e alle 15,45 per i piccoli dai 3 ai 6 anni.
In volo, per riconoscere i pianeti e, al tramonto, veder accendersi stelle e costellazioni.
Favola illustrata sul cielo a cui segue il gioco “A spasso tra le costellazioni!“
Biglietto ridotto a € 5.00 per tutti, adulti e bambini.

 2. I pupi di Stac con la bella e la bestia al Museo Stibbert
Giovedì 8 dicembre alle ore 15:30 e 17:30
presso il Museo Stibbert, i Pupi di Stac propongono il suo nuovo spettacolo “La bella e la bestia”. Ancora una vola la storica compagnia fiorentina attiva dal 1946 cedono alla tentazione di interpretare una fiaba celebre. Ovviamente nel loro stile e con l’introduzione di molta ironia e classiche situazioni burattinesche. Una versione, comunque, molto aderente alla storia più conosciuta. E’ stata  tenuta presente anche la toscanissima fiaba “Bellinda e il Mostro”.
Lo spettacolo si terrà all’interno del Museo Stibbert, che con la sua collezione di armature, spade, elmi, pugnali e abiti è perfetto per i bambini.

paperino

Il fine settimana di Ocarina #13 (3 dicembre) “Quattro volte Paperino”

Nonostante la brutta tosse e la febbre alta che la tiene a letto da qualche giorno, Ocarina questo sabato andrà comunque a Milano per l’inaugurazione della mostra dedicata al suo amico: Paperino! Ebbene si anche oche e paperi posso essere ottimi amici 😉

Si intitola “Quattro volte Paperino” il percorso espositivo unico ed originale realizzato presso WOW Spazio Fumetto (Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano) che presenta tutte le anime di questo personaggio così amato dal grande pubblico attraverso l’esposizione di albi rari, giornali d’epoca, filmati, tavole originali, gadget e memorabilia. Si parte ovviamente dal Paperino classico (il papero collerico, pigro, ma anche generoso, che tutti noi conosciamo) per arrivare a Paperinik (l’eroico difensore della città di Paperopoli), PK (la versione supereroistica di Paperinik), e infine a DoubleDuck (intrepido agente segreto). Quattro anime che hanno conquistato l’immaginario tre generazioni, da quel lontano 1934 in cui Paperino si presentò al pubblico per la prima volta ad oggi con l’uscita della nuova saga di PK e l’anteprima delle nuove avventure di DoubleDuck, previste per la primavera 2017.

 La mostra rimarrà aperta fino al 29 gennaio 2017, ed è realizzata in collaborazione con la redazione del settimanale Topolino e Pixartprinting.

Ogni area sarà resa unica grazie a magnifici ingrandimenti su tela e installazioni prodotte dal museo in collaborazione con Pixartprinting.

Durante tutto il periodo della mostra sono previsti eventi, incontri con autori e presentazioni, che permetteranno ai fan di approfondire la loro conoscenza di Paperino.

Inoltre, durante i weekend, sono organizzati laboratori di disegno a tema, per imparare a disegnare Paperino, Qui, Quo, Qua, Zio Paperone, ma anche Paperinik, i malvagi Evroniani o DoubleDuck. Di seguito i primi appuntamenti:

Domenica 20 novembre , ore 15.30: Disegnamo Paperino (laboratorio di disegno dai 6 anni)

Domenica 27 novembre , ore 14.00: Visita guidata alla mostra di Paperino per bambini e famiglie)

teatro-dei-colori

Il fine settimana di Ocarina #12 (27 novembre) Le domeniche da favola

Questo fine settimana andiamo in Abruzzo, perché il 27 novembre al Teatro dei Marsi di Avezzano inaugura la quinta edizione della rassegna “Le domeniche da favola”. L’iniziativa è organizzata dal Teatro dei Colori – Centro di produzione, ricerca e pedagogia nello spettacolo che per l’occasione annuncerà il riconoscimento per il 29° anno consecutivo da parte del MIBACT – Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – come struttura culturale professionale di ambito nazionale. Complimenti!

L’iniziativa, che nelle scorse stagioni è stata molto apprezzata dal pubblico, ha in programma tanti spettacoli per bambini e famiglie e prevede sei titoli, dai classici di Hans Christian Andersen, Esopo, Fedro, La Fontaine, Fratelli Grimm, ai racconti di altri continenti. Il 27 novembre si inaugura la rassegna con il “Brutto anatroccolo” (Teatro dei Marsi, ore17.00) che sarà portato in scena dal  Tib Teatro di Belluno. Lo spettacolo rivisiterà la celebre favola di Andersen, dando vita ad un’originale drammaturgia musicale che, pur raccontando la fiaba tradizionale, comporrà le esperienze personali dei protagonisti con le migliori canzoni del pop italiano.

Nella rappresentazione teatrale si parla del bisogno d’amore negato, della scoperta di sé stessi, della bellezza che c’è in ognuno, fino al volo finale del bellissimo cigno. E’ quindi una spinta a mutare lo sguardo in qualcosa di nuovo che sappia vedere la bellezza nascosta, in ogni persona, riconoscendo e accogliendo il bisogno di amore altrui.

“Le domeniche da favola” proseguiranno poi il 18 dicembre con “Il tenace soldatino di stagno” (La Fontemaggiore di Perugia); il 15 gennaio 2017 con “Mulan e il drago” (Teatro dei Colori di Avezzano); il 29 gennaio con “Le favole della saggezza” (I teatrini di Napoli); il 12 febbraio “I musicanti di Brema” (Le Giravolte di Lecce) e, infine, il 5 marzo con “Simbad il viaggiatore” (Bottega gli apogrifi di Foggia).

Le attività si svolgeranno con il contributo del Comune di Avezzano, dell’Assessorato alla Cultura e dell’Ufficio Teatro e avranno rapporti istituzionali con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Regione Abruzzo.

Da non perdere 😉
citta-in-gioco-1

Il fine settimana di Ocarina #11 (20 novembre) Città in gioco – Giornata Internazionale dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti

Questo settimana settimana Ocarina va in gita a Modena per celebrare la Giornata Internazionale dei Diritti dei Bambini e degli Adolescenti che ricorre il 20 Novembre.

Modena è l’unica città italiana che ha previsto un’intera settimana di eventi dedicati a questa ricorrenza. Da lunedì 14 a domenica 20 si tiene infatti Città in gioco, un ricco rincorrersi di incontri, laboratori e iniziative per bambini, ragazzi e famiglie.

Le iniziative del weekend partono con la consegna del vademecum Unicef al sindaco di Modena da parte degli studenti del Liceo. Seguono appuntamenti di vario genere: dal laboratorio artistico, allo spettacolo teatrale, al concerto, tutti affrontano come tema protagonista il diritto. Vi segnaliamo gli eventi secondo noi più interessanti:

Venerdì dalle 16,30 alle 18,30 il laboratorio artistico: Il diritto a sporcarsi (per bambini da 6 a 13 anni); alle 16,30  il laboratorio creativo: Il diritto al futuro laboratorio (per bambini da 3 a 11 anni)

Sabato 19 novembre alle 15,30 il laboratorio musicale “Quale percussione”; dalle 16,30 alle 18,30 il laboratorio “Il diritto al silenzio: giochi e storie con le note” (per bambini da 6 a 13 anni)

Domenica 20 novembre dalle 16,30 alle 18,30 lo spettacolo teatrale “Il diritto al selvaggio: nel bosco con Cappuccetto Rosso” ; alle 17,30 la maratona di lettura “Diritto al futuro”; alle ore 15 Concerto promosso da Unicef Modena a favore della campagna “Bambini in pericolo”.

Pe maggiori informazioni QUI è possibile scaricare il programma completo.

L’occasione per onorare questa giornata è davvero importante, si tratta infatti della ricorrenza della firma della Convenzione internazionale che fissa gli obblighi della comunità internazione nei confronti dell’infanzia. Se desiderate saperne di più potete approfondire QUI

I nostri amici di Bloom – la radio des enfants – ha realizzato per l’occasione un bellissimo progetto. Si tratta di un programma audio in cui vengono intervistati alcuni bambini a proposito dell’impatto della guerra sulla vita dei giovani siriani. E’ bello sentire ascoltare queste considerazioni dalla voce dei piccoli, dove non si avverte frustrazione né rabbia ma solo (si fa per dire) una semplice e lucida consapevolezza della situazione dei loro coetanei.

Il programma audio è stato realizzato con la musica di Sébastien Colline e il sostegno dell’UNICEF. QUI è possibile ascoltarlo. per chi si trova nei dintorni di Parigi invece sarà possibile prendere parte alle iniziative della Mairie de Lilas, a nord est della città. Ecco il programma!

strumenti-musicali-roma

Il fine settimana di Ocarina #10 (12 novembre) Visita guidata al Museo Nazionale degli Strumenti di Roma

Oggi andiamo a Roma alla scoperta del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali, una realtà forse sconosciuta a molti, ma che costituisce un vero e proprio tesoro artistico.
Situato nel cuore della Capitale, il Museo raccoglie circa tremila strumenti musicali, di varia epoca e provenienza, ottocento dei quali sono esposti.

La visita guidata dedicata ai bambini che l’associazione Calipso organizza per sabato 12 novembre alle ore 15,00, è un’occasione per conoscere questa realtà unica e fare un vero viaggio, nel tempo, nello spazio e nel suono. I giovani visitatori possono così imparare a conoscere e riconoscere gli strumenti musicali, la loro evoluzione nel tempo e il ruolo che ricoprono in un’orchestra.

Gli strumenti presenti all’interno del Museo fanno parte dalla vasta ed eterogenea collezione privata di Evan Gorga, un tenore che bruciò in soli quattro anni le tappe di una carriera folgorante, iniziata nel 1895 con la Mignon di Thomas e culminata nel 1896 al Teatro Regio di Torino, dove interpretò il ruolo di Rodolfo nella prima assoluta della Bohème di Puccini sotto la direzione di Arturo Toscanini.
Dopo il suo definitivo ritiro dalle scene Gorga si dedicò esclusivamente al collezionismo, raccogliendo nell’arco di alcuni decenni circa 150.000 pezzi, suddivisi in trenta collezioni – comprendenti armi antiche, terrecotte, bilance, giocattoli e farmacie da viaggio – tra le quali spiccava per ricchezza quella dedicata agli strumenti musicali. Per ragioni economiche e di spazio il tenore-collezionista fu costretto a disfarsi di parte della raccolta, ma conservò gli strumenti musicali, che poi nel 1974 furono esposti all’interno del Museo Nazionale degli strumenti.

L’appuntamento per la visita guidata è previsto per le ore 14,45 presso Piazza Santa Croce in Gerusalemme 9/a .

L’ingresso nel museo per gli accompagnatori  è obbligatorio e prevede un biglietto d’ingresso di € 5,00 + € 1,00 di diritto di prenotazione. Un adulto accompagnatore GRATIS per ogni bambino

Per info e prenotazioni:
Prenotazione obbligatoria esclusivamente via mail all’indirizzo:associazioneculturalecalipso@yahoo.com
Per ulteriori chiarimenti o domande chiamare il 3401964054

unnamed

Il fine settimana di Ocarina #9 (6 novembre) Experience Bowie in Movie! e Experience Bowie in Music!

Questo fine settimana andiamo a Bologna, al MAMbo – Museo d’Arte Moderna, dove domenica 6 novembre (h 16.00-19.00), all’interno della mostra “David Bowie is“,  si terrà un doppio appuntamento, in ricordo del Duca Bianco.

A 30 anni di distanza dall’uscita del film Labyrinth, è stata organizzata una proiezione per ricordare questo capolavoro assoluto degli anni ’80’ dove David Bowie vestiva i panni di Jareth, l’affascinante e misterioso Re dei Goblin, che all’epoca aveva incantato tanti piccoli spettatori. Il film ha diverse influenze come per esempio Alice nel Paese delle Meraviglie e Il mago di Oz, ed è diventato famoso anche grazie alla colonna sonora contenente diversi brani di Bowie. La proiezione che avverrà presso la Sala Conferenze sarà quindi un’occasione per far conoscere anche ai più piccoli lo sguardo magnetico dell’artista, ormai leggenda del rock, e la sua magnifica musica.

A seguire il pubblico sarà accolto negli spazi dedicati ad EXPERIENCE BOWIE! nella postazione Identity dove si potranno realizzare speciali maschere ispirate ai personaggi del film.

L’esposizione di “David Bowie is” è aperta fino al 13 novembre 2016 nelle sale del MAMbo di Bologna. Il percorso si articola intorno ad una serie di contenuti multimediali che permettono di ricostruire la vita dell’artista e di avvicinarsi alle sue opere. Si tratta della più grande retrospettiva mai dedicata al Duca Bianco e quella di Bologna, unica in Italia, è la sua ultima tappa europea.
La mostra ha avuto molte recensioni positive da parte di testate nazionali ed internazionali; di seguito vi riportiamo l’articolo uscito su wired il 14 luglio in occasione dell’inaugurazione.

cute girl in sunhat picking fresh apples from the tree in organi

Il fine settimana di Ocarina #5 (8 e 9 ottobre) Pomaria: la festa delle mele in Val di Non

Questo weekend andiamo in Trentino, nella Val di Non per Pomaria 2016, la grande festa dedicata alla regina delle Mele, il frutto più conosciuto e amato, soprattutto dai bambini.

Dopo la fatica del raccolto, ottobre è il mese della festa, dei balli, dei giochi per celebrare il lavoro finalmente concluso e l’arrivo dell’autunno con i suoi frutti ed i suoi sapori.
Come ogni anno l’8 e il 9 ottobre, le strade e le piazze di Livo e Rumo in provincia di Trento si animeranno con tante attività per celebrare appunto la raccolta delle mele.
Pomaria prevede aree per la ristorazione, stand dei produttori 0-40 km, tradizionali esposizioni di frutta antica e particolare, ma anche attività e laboratori per i bambini. Tra le tante attività rivolte ai più piccoli ne abbiamo selezionate alcune, secondo noi più divertenti:
Il professor Pomo Nello e il dolce mondo delle mele. Uno spettacolo itinerante comico con passeggiata, per bambini e famiglie. Il professore scenderà dal melo con un salto e con una bella passeggiata terrà sulle mele la sua lezione più strampalata. Sabato alle ore 16 (attività gratuita);
Frutto del territorio. Un laboratorio manuale dedicato al rapporto tra la mela e il suo paesaggio dove saranno sperimentate tecniche grafiche, di collage e di composizione. Sabato dalle 14 alle 17 (attività gratuita);
Vaniglia e cannella: Fiori e animali amici delle mele! Saranno realizzati piccoli capolavori nel laboratorio goloso e creativo Rosy’cake. Per Bimbi grandi e grandi Bimbi. Sabato dalle ore 14 alle ore 18, domenica dalle ore 10.30 alle 13 e dalle 14.00 alle 17.00 (costo: 2 euro);
La fattoria delle personalità. Un Laboratorio creativo per bambini dai 4 anni in su. I bambini, muniti di pennarelli, cartoncini, forbici, immagini fotografiche e brevi biografie animalesche realizzeranno una variopinta e divertente animalettiera e potranno così esplorare la straordinaria vita degli animali della fattoria. Il tutto nello spazio di una scatola! sabato dalle 14 alle 17, domenica dalle 11 alle 13 e dalle 14 alle 17 (partecipazione gratuita);
La scienza in una mela.  Assieme agli amici di Open Wet Lab, giovani biotecnologi e appassionati di scienze della vita, sarà possibile assistere a coinvolgenti e appassionanti esperimenti che regaleranno al giovane pubblico “pillole” di scienza, tutte con protagonista… la mela! Sabato dalle ore 14 alle ore 18, domenica dalle ore 10 alle 17 (partecipazione gratuita).
Alla scoperta di AlMeleto. Una passeggiata guidata con merenda attraverso l’affascinante e divertente percorso per tutta la famiglia, interamente dedicato al mondo della mela, che si snoda tra i meleti e i boschi di Romallo. Sabato ore 13.30, domenica ore 13.30.
Concerto della Coralità Clesiana. Domenica alle ore 17.00
Ma non finisce qui: durante i due giorni di festa a Livo sarà allestito un giardino delle meraviglie dedicato ai bambini dagli 0 ai 5 anni e alle loro famiglie, dotato di un mini-percorso per i trattorini, una cucinetta per dilettarsi con i travasi, una piccola biblioteca e altre sorprese, dove le neo-mamme potranno allattare e cambiare i bimbi e trascorrere qualche momento di tranquillità e relax. Inoltre a Rumo i bambini potranno entrare nella fattoria degli animali per stare insieme a pecorelle, asinelli e vitellini.